Analisi Di Pengwin Sulle Favorite Del Gruppo E Di Euro 2024
 | Mondo PengWin
menu

Guida Europei 2024 - Pronostici sulle favorite di Pengwin

Analisi di Pengwin sulle favorite del Gruppo E di Euro 2024


Analisi completa dei Gruppi di Euro 2024. Scopri i pronostici di Pengwin sulle favorite del Gruppo E con Belgio, Slovacchia, Romania e Ucraina

Ti sei perso le analisi complete di Kristian Pengwin e di Sandro Sabatini che analizzano tutte le squadre, le favorite e le possibili sorprese degli Europei 2024? Scopri tutti gli approfondimenti qui 

EUROPEI 2024, GRUPPO E: BELGIO, SLOVACCHIA, ROMANIA, UCRAINA

 

Belgio BELGIO

 

Numeri e Storia

Il Belgio si presenta all’Europeo da imbattuto nell’ultimo anno e mezzo: dalla bruciante eliminazione subita ai gironi del mondiale in Qatar, infatti, i Diavoli Rossi non hanno mai perso. Nel percorso di qualificazione a Euro 2024, la formazione belga ha conquistato 20 punti, classificandosi al primo posto, a +1 sull’Austria. Lukaku e compagni hanno realizzato 22 gol in 8 partite, subendone appena 4.

Nelle ultime manifestazioni internazionali, il Belgio ha spesso fallito, sprecando numerose occasioni e subendo la pressione di dover conquistare risultati importanti, in virtù dell’enorme talento a disposizione. Al contrario, questa può essere la spedizione in cui vi sono meno aspettative e ciò potrebbe rappresentare un vantaggio. Il passaggio agli ottavi di finale sembra certo, mentre il primo posto del girone non è così scontato, in virtù della presenza dell’Ucraina. L’accoppiata non in ordine con la selezione ucraina quota 2,10.

 

Modulo e Allenatore

Alla guida del Belgio vi è un allenatore italiano, Domenico Tedesco, commissario tecnico dal 2023, dopo l’esperienza alla guida del Lipsia. I primi mesi al comando della nazionale sono stati estremamente positivi, con tante gioie e zero sconfitte. Tedesco ha deciso di non convocare Courtois, una scelta che è stata oggetto di molteplici critiche. Il modulo di fiducia è il 4-2-3-1, con una trequarti di grande qualità formata da Doku, De Bruyne e Trossard, alle spalle dell’unica punta Lukaku, favorito su Openda.

 

La Stella e il Goleador

La stella del Belgio è senza dubbio Kevin De Bruyne: leader tecnico e carismatico, il classe ’91 ha disputato una stagione non eccezionale, a causa di qualche problema fisico. Fari puntati anche su Openda, autore di 28 reti quest’anno e pronto a sfidare Lukaku (capocannoniere con 14 timbri nella fase di qualificazione): il centravanti del Lipsia punta a scalzare il gigante belga e a prendersi la titolarità. Occhi rivolti anche verso le prestazioni di Doku e De Ketelaere: se dovessero mantenere uno stato di forma brillante, potrebbero trascinare i Diavoli Rossi.

 

Slovacchia SLOVACCHIA

 

Numeri e Storia

Nel 1976, i campionati europei sono stati vinti dalla Cecoslovacchia e alcuni calciatori slovacchi hanno contribuito al successo. Tuttavia, da nazione indipendente, la Slovacchia si appresta a disputare il terzo Europeo della sua storia: nel 2016, è giunto il risultato migliore con l’approdo agli ottavi di finale, mentre nel 2020 il percorso si è interrotto al termine della fase a gironi.

Nelle qualificazioni a Euro 2024, la selezione slovacca ha conquistato 22 punti in 10 partite, con 7 vittorie e 2 uniche battute d’arresto, rimediate contro il Portogallo. Il percorso sulla carta era agevole, ma comunque non scontato per una nazionale non sempre abituata ai grandi palcoscenici. Nel girone di Euro 2024, invece, il valore delle squadre è più equilibrato. Il Belgio sembra superiore e il debutto sarà proprio contro De Bruyne e compagni: occhio a possibili sorprese. Al netto di ciò, l’eliminazione al primo turno resta l’opzione più probabile e vale 1,80 volte la posta.

 

 

Modulo e Allenatore

Il commissario tecnico della Slovacchia è Francesco Calzona, in carica dal 2022: nel mezzo, l’allenatore ha anche guidato la formazione del Napoli nella seconda parte della stagione appena conclusa. Con la nazionale slovacca, Calzona ha costruito un bel progetto, trovando la sua dimensione e trasmettendo alla squadra la volontà di imporre il proprio gioco. Il modulo adottato è il 4-3-3, che valorizza la rapidità degli esterni d’attacco, come Haraslin e Suslov.

 

La Stella e il Goleador

Il cervello della squadra è Lobotka, pronto a guidare la mediana, mentre il leader carismatico è Juraj Kucka, che a 37 anni si appresta a vivere l’ultima esperienza in nazionale. Attenzione puntata anche verso Skriniar, reduce da stagioni non semplici e con diversi problemi fisici, mentre Suslov potrebbe rappresentare una lieta scoperta, dopo un’annata piena di aspetti positivi.

 

Romania ROMANIA

 

Numeri e Storia

La Romania torna a disputare una fase finale dei campionati europei a distanza di 8 anni dall’ultima volta: sarà la sesta partecipazione complessiva, con il risultato migliore raggiunto nel 2000, quando la formazione rumena si spinse fino ai quarti di finale. Nel girone di qualificazione, la Romania ha impressionato, concludendo al primo posto e distaccando di 5 lunghezze la più quotata Svizzera. Nei 10 match disputati, la selezione rumena non ha mai perso, collezionando 6 vittorie e 4 pareggi, con 16 reti segnate e appena 5 concesse (6 clean sheet complessivi). Gioca senza pressione, tanti giocatori sono in fiducia e non hanno l’obbligo di ottenere il risultato: questo può essere un elemento a favore. Tuttavia, la poca esperienza nelle competizioni internazionali rischia di pesare e la prima gara contro l’Ucraina potrebbe già essere decisiva. Il passaggio del turno quota 1,75, mentre l’eliminazione ai gironi vale 2,15 volte la posta.

 

Modulo e Allenatore

Edward Iordanescu è il commissario tecnico della Romania dal gennaio 2022: l’allenatore ha ottenuto brillanti risultati nell’ultimo biennio, riportando in alto la selezione rumena. Sul piano del gioco, la squadra non tiene molto il possesso del pallone, bensì si affida spesso alle ripartenze, provando a valorizzare la rapidità dei propri interpreti in fase offensiva. Il sistema di gioco preferito è il 4-2-3-1, con i trequartisti che agiranno alle spalle dell’unica punta Puscas.

 

La Stella e il Goleador

Il giocatore maggiormente rappresentativo è Radu Dragusin, leader difensivo che fornisce solidità alla retroguardia. In mezzo al campo, l’esperienza di Marin guiderà i più giovani, mentre in zona gol potrebbe essere decisivo Florinel Coman, classe ’98 autore di 18 gol in 34 partite, che gli hanno permesso di conquistare lo scettro di capocannoniere del campionato rumeno 2023/24.  

 

Ucraina UCRAINA

 

Numeri e Storia

L’Ucraina punta a ripetere il brillante percorso di Euro 2020, quando l’avventura terminò ai quarti di finale, miglior risultato nella storia della nazionale ucraina ad un campionato europeo. La qualificazione a Euro 2024 è giunta in extremis ai playoff, con entrambe le sfide decisive vinte in rimonta e nei minuti conclusivi: l’obiettivo raggiunto può dare ulteriore forza all’Ucraina, che si appresta a partecipare per la quarta volta agli Europei. L’orgoglio dei calciatori ucraini potrebbe spingere la nazionale oltre i propri limiti. Il girone è alla portata, sarà fondamentale partire con il piede giusto: da non escludere uno spareggio per il primo posto con il Belgio all’ultima giornata. Dunque, la qualificazione agli ottavi di finale è data a 1,40, mentre un complicato, ma non impossibile, primato nel girone vale 4,50 volte la posta.

 

Modulo e Allenatore

Al timone dell’Ucraina c’è Serhij Rebrov: subentrato nel 2023, ha rimediato una sola sconfitta contro l’Italia nel match di qualificazione disputato a San Siro. Il commissario tecnico ha reso la nazionale estremamente unita, costruendo un gruppo compatto. Il modulo prescelto potrebbe essere il 4-2-3-1, con Dovbyk prima punta e il trio composto da Mudryk, Sudakov e Tsygankov sulla trequarti, anche se non è da escludere l’utilizzo del 4-4-2.

 

La Stella e il Goleador 

L’Ucraina ha a disposizione diversi talenti cristallini. Il goleador è Artem Dovbyk, autore di una stagione strepitosa con il Girona, condita da 25 gol e 10 assist. Anche Mudryk giunge a Euro 2024 in fiducia, con un netto miglioramento negli ultimi mesi, dopo una brutta partenza. Attesa anche per Sudakov e Malinovskyi, così come per Yaremchuk: la qualità non manca.

 

Se vuoi conoscere tutte le date e gli orari degli incontri di ogni squadra, vai al calendario degli Europei 2024.

GRUPPO E: I PRONOSTICI DI PENGWIN

Segui il video fino alla fine per conoscere i pronostici sulle favorite del Gruppo E di Kristian Pengwin! Ti ricordo che tutte le proposte antepost verranno pubblicate Mercoledì 12 Giugno nel canale telegram ufficiale Consigli del Pengwin.

Articoli correlati

Analisi di Pengwin sulle favorite del Gruppo F di Euro 2024


11-06-2024

Leggi di più

Analisi di Pengwin sulle favorite del Gruppo D di Euro 2024


09-06-2024

Leggi di più
Ricorda che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e di giocare sempre e solo quello che puoi permetterti di perdere. Su questo portale sosteniamo un’idea di gioco responsabile e consapevole: divertirsi usando sempre la testa. Fai in modo che un’eventuale sconfitta non ti tolga mai il sorriso dal viso. Promesso?
PROMETTO