Analisi Di Pengwin Sulle Favorite Del Gruppo D Di Euro 2024
 | Mondo PengWin
menu

Guida Europei 2024 - Pronostici sulle favorite di Pengwin

Analisi di Pengwin sulle favorite del Gruppo D di Euro 2024


Analisi completa dei Gruppi di Euro 2024. Scopri i pronostici di Pengwin sulle favorite del Gruppo D con Francia, Olanda, Polonia e Austria.

Ti sei perso le analisi complete di Kristian Pengwin e di Sandro Sabatini che analizzano tutte le squadre, le favorite e le possibili sorprese degli Europei 2024? Scopri tutti gli approfondimenti qui 

EUROPEI 2024, GRUPPO D: FRANCIA, OLANDA, POLONIA, AUSTRIA

 

Francia FRANCIA

 

Numeri e Storia

La Francia si presenta a Euro 2024 con tanta voglia di riscatto, dopo la finale persa in Qatar nel 2022 e il flop dei precedenti campionati europei, in cui i Blues sono usciti agli ottavi di finale con la Svizzera. Negli ultimi 8 anni, la Francia ha disputato 3 finali internazionali, ma il trofeo è stato conquistato soltanto ai mondiali 2018. Inoltre, il successo all’Europeo manca dal 2000 e l’obiettivo di Deschamps è interrompere il digiuno. Il percorso di qualificazione è stato estremamente positivo: primo posto nel girone, con 29 gol realizzati e appena 3 subiti in 8 partite, nonostante la presenza di un’avversaria sulla carta scomoda come l’Olanda, battuta in entrambe le sfide. Proprio gli Orange saranno avversari del girone, in un confronto che vede favorita la Francia, anche se entrambe le formazioni dovrebbero passare il turno: l’accoppiata non in ordine quota 1,55.

 

Modulo e Allenatore

Dechamps si appresta nuovamente a guidare la formazione francese agli Europei: in carica dal 2012, il tecnico ha conquistato il mondiale del 2018 e punta a lasciare il segno anche nella competizione europea, riportando il titolo in Francia a distanza di 24 anni e vendicando la sconfitta interna del 2016 contro il Portogallo. Il modulo utilizzato è il 4-3-3, con Mbappé, Giroud e Griezmann che si candidano nel tridente offensivo. La rosa è ampia e ricca di qualità: in una competizione dispendiosa e racchiusa in poche settimane è un vantaggio non indifferente.

 

La Stella e il Goleador

La stella assoluta della Francia e dell’intero Europeo è senza dubbio Kylian Mbappé, dominatore negli ultimi anni con la maglia dei Blues. Qualche incognita tra i pali, con Maignan non al meglio, mentre in mezzo al campo Rabiot ha rappresentato un elemento affidabile in tutta l’era Deschamps. Tanta abbondanza in zona offensiva, in cui le opzioni sono tantissime: Giroud, Thuram, Griezmann, Barcola, Coman, Dembelè, Kolo Muani. Al commissario tecnico, il compito di trovare il giusto equilibrio e far rendere al meglio una formazione estremamente talentuosa.

 

Olanda OLANDA

 

Numeri e Storia

L’Olanda è chiamata a riscattare le ultime tre edizioni dell’Europeo: nel 2012, gli Orange sono usciti ai gironi, nel 2016 hanno mancato clamorosamente la qualificazione, mentre nella precedente spedizione hanno raccolto una deludente eliminazione agli ottavi di finale (out contro l’abbordabile Repubblica Ceca), nonostante il percorso netto della fase a gironi. Al mondiale, invece, l’Olanda ha raggiunto i quarti di finale, arrendendosi soltanto ai calci di rigore all’Argentina campione del mondo: l’obiettivo è ritrovare le stesse sensazioni dell’avventura in Qatar. Nel girone di qualificazione, la selezione olandese si è posizionata alle spalle della Francia, conquistando 6 vittorie in 8 partite, frutto di 17 gol fatti e 7 subiti. I confronti diretti con i Blues non hanno portato gioie, ma gli Orange avranno subito una chance di rivincita. Il passaggio del turno non dovrebbe essere in discussione e quota 1,25, mentre un difficile, ma non impossibile, primato nel girone vale 3,80 volte la posta.

 

 

Modulo e Allenatore

Negli ultimi anni, i costanti cambiamenti in panchina non hanno dato continuità alla nazionale olandese. Una volta conclusa l’avventura di Van Gaal, è tornato Ronald Koeman, alla sua seconda esperienza alla guida degli Orange, dopo il periodo tra il 2018 e il 2020. Soprannominato Rambo, ha conquistato da calciatore l’unico Europeo vinto dall’Olanda nel 1988. I moduli più utilizzati sono il 3-4-3 e il 4-3-3: la certezza è il tridente offensivo, con Xavi Simons, Depay, Gakpo, Weghorst, Brobbey e Bergwijn a giocarsi la titolarità.

 

La Stella e il Goleador

Il leader della squadra è Virgil Van Dijk, assoluto punto di riferimento della nazionale olandese. Il reparto difensivo è strepitoso, senza dubbio uno dei più competitivi a livello internazionale: oltre al centrale del Liverpool, a disposizione Akè, De Vrij, De Ligt, Dumfries, Frimpong. La mancata convocazione di Zirkzee ha sorpreso: Weghorst non convince e il ruolo di prima punta potrebbe essere l’anello debole dell’Olanda. Grande attesa per Xavi Simons, autore di 10 gol e 15 assist in questa stagione: può essere lui la stella degli Orange. Da non sottovalutare anche l’apporto di Depay e Gakpo.

 

Polonia POLONIA

 

Numeri e Storia

La Polonia ha raggiunto la qualificazione a Euro 2024 passando dai playoff e vincendo ai calci di rigore la sfida decisiva contro il Galles. La selezione polacca non ha convinto neanche nel girone, sulla carta agevole, concluso alle spalle di Repubblica Ceca e Albania: un brutto percorso, condito da 10 gol realizzati e altrettanti concessi. Nell’ultimo Europeo, sono giunte due sconfitte e un pareggio, ottenuto contro la Spagna. La Polonia ha partecipato 4 volte ai campionati europei e dal 2008 si è sempre qualificata alle fasi finali: il miglior risultato è giunto nel 2016, quando si è spinta fino ai quarti di finale. Nonostante gli ottimi talenti sbocciati nell’ultimo decennio, la seleziona polacca è percepita un po’ come l’eterna incompiuta: difficile aspettarsi una squadra fresca e vivace, anche in virtù delle ultime deludenti prestazioni. Dunque, l’eliminazione nella fase a gironi è possibile e quota 1,50.

 

Modulo e Allenatore

Il commissario tecnico è Michał Probierz, subentrato a Fernando Santos nel settembre 2023. La qualificazione a Euro 2024 è stata raggiunta, anche se l’allenatore fatica a trovare una buona trama di gioco e a valorizzare il talento dei propri calciatori. Probierz è riuscito a tirare fuori il massimo nel momento decisivo, ma all’Europeo servirà qualcosa in più. Il modulo impiegato è il 3-5-2, incentrato su un reparto arretrato affidabile, con Kiwior leader difensivo: non emerge un’idea di gioco propositiva, bensì spesso affidata a contropiede o al tentativo di sfruttare le situazioni da fermo.

 

La Stella e il Goleador

La stella assoluta è Robert Lewandowski, che all’età di 35 anni potrebbe essere all’ultima chance con la selezione polacca in un palcoscenico internazionale: il bomber ha spesso faticato in nazionale, anche se detiene il record di presenze e di reti con la Polonia ai campionati europei, con 5 reti realizzate in 3 differenti edizioni.  Anche Szczesny è all’ultimo Europeo e punta a salutare in bellezza. Curiosità anche verso le numerose conoscenze del calcio italiano, come Walukiewicz, Dawidowicz, Bereszynski, Zielinski, Zalewski, Urbanski e Swiderski (oltre al secondo portiere Skorupski). Assente Milik, che per infortunio salterà la spedizione in Germania.

 

Austria AUSTRIA

 

Numeri e Storia

L’Austria si appresta a partecipare al quarto campionato europeo della sua storia: il risultato migliore è stato registrato negli ultimi Europei, quando la nazionale austriaca ha raggiunto gli ottavi di finale, nei quali è stata eliminata dall’Italia ai tempi supplementari. La fase di qualificazione verso Euro 2024 è stata estremamente positiva: l’Austria si è classificata in seconda posizione, ad una sola lunghezza di distanza dal più quotato Belgio. Gli austriaci hanno stravinto il confronto, sulla carta equilibrato, con la Svezia (19 punti contro i 10 degli svedesi): 17 gol fatti in 8 partite e solo 7 subiti, a dimostrazione di una formazione compatta, solida. Il girone è complesso, con Francia e Olanda decisamente superiori: è probabile che l’Austria si giochi il terzo posto con la Polonia, ma potrebbe non bastare per un eventuale passaggio del turno, quotato a 1,88. L’eliminazione, invece, è data a 1,78.

 

Modulo e Allenatore

Il commissario tecnico è Ralf Rangnick, in carica dal 2022: l’allenatore ha portato una serie di novità, impostando un atteggiamento più propositivo, alla ricerca costante del recupero immediato del pallone. Il modulo impiegato è il 4-2-3-1, con Arnautovic e Gregoritsch a giocarsi il ruolo di principale riferimento in fase offensiva. Il limite può essere una rosa corta: i titolari hanno qualità, i subentranti meno, come si è visto nell’ultima edizione degli Europei.

 

La Stella e il Goleador

Marko Arnautovic è la certezza di questa formazione, il giocatore di maggiore talento e leadership, anche se bisognerà valutarne le condizioni fisiche. Riflettori puntati anche su Sabitzer, che ha raggiunto da protagonista la finale di Champions League: qualità e intelligenza al servizio della squadra. Curiosità per Laimer, centrocampista del Bayern Monaco e punto di riferimento per la nazionale del tecnico Rangnick.

 

Se vuoi conoscere tutte le date e gli orari degli incontri di ogni squadra, vai al calendario degli Europei 2024.

GRUPPO D: I PRONOSTICI DI PENGWIN

Segui il video fino alla fine per conoscere i pronostici sulle favorite del Gruppo D di Kristian Pengwin! Ti ricordo che tutte le proposte antepost verranno pubblicate Mercoledì 12 Giugno nel canale telegram ufficiale Consigli del Pengwin.

Articoli correlati

Analisi di Pengwin sulle favorite del Gruppo F di Euro 2024


11-06-2024

Leggi di più

Analisi di Pengwin sulle favorite del Gruppo E di Euro 2024


10-06-2024

Leggi di più
Ricorda che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e di giocare sempre e solo quello che puoi permetterti di perdere. Su questo portale sosteniamo un’idea di gioco responsabile e consapevole: divertirsi usando sempre la testa. Fai in modo che un’eventuale sconfitta non ti tolga mai il sorriso dal viso. Promesso?
PROMETTO